Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

CANTADINA CARTA CANTA

CANTADINA CARTA CANTA

UNA GALLERIA D’ARTE "on the road" nel centro-storico di Genova animata da Simona, visionaria incantatrice, ostinatamente legata alla terra, artista di strada che semina possibilità. A Genova la si può trovare un po ovunque, ma sopratutto in Largo alla Cantadina. Cantastorie, oggi illustratrice, domani chissà!----------------- ILLUSTRAZIONI, ANIMAZIONI, EDITING, LABORATORI, -----------------CONCERTI, DIALETTO, STORIE, LIBRI, GALLINE E ASINELLI.


STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti

Pubblicato da cantadina su 29 Luglio 2021, 06:55am

Tags: #CANTADINA, #UGOL-MAPS, #negozio on-line, #ILLUSTRAZIONI PUBBLICATE, #testi

illustrato da Simona Ugolotti e scritto da Gianni Priano ed.Pentagora

LO STRADIARIO

di Simona Ugolotti e Gianni Priano IN GIRO PER GENOVA ATTRAVERSO UNA CITTÀ CHE NON TI ASPETTI  Questa − così la raccontano Simona Ugolotti e Gianni Priano: con le immagini lei e lui con le parole − non è una Genova per turisti, per cacciatori di fotogrammi da social o di souvenir o di emozioni predigerite dalle guide patinate. Questa è la città di un’artista e di uno scrittore, dove la bellezza è inscritta nei margini, nei resti, nelle persone storte come la loro vita, nelle vie strette come le porte evangeliche che aprono alla luce.
Un libro scritto passo dopo passo (con i piedi, come bisognerebbe fossero scritti un po’ tutti i libri che parlano di luoghi e di terra) e da leggere come una via lucis, una stazione dopo l’altra: a ogni stazione una meditazione sulla vita sguardata rasoterra o dietro le lenti di un bicchiere.

STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti

SE DESIDERATE FORTEMENTE ACQUISTARE IL LIBRO POTETE AGIRE  DIRETTAMENTE DAL SITO DI PENTAGORA 

OPPURE PASSATE DA LARGO ALLA CANTADINA a Genova, alla fine di via San Luca sotto la chiesa di San Siro)  venerdì pomeriggio e sabato tutto il giorno.

Solo per i libri presi durante le presentazioni o a Largo alla Cantadina  sarà inserita in dono

la UGOL MAPS VI in bianco e nero.

Sarà possibile ammirare il disegno originale della mappa, e acquistare le stampe nelle mille giocose versioni.

se sei interessato ad una presentazione, in libreria, in casa, in osteria, in biblioteca...anche per strada...chiamaci che ci organizziamo

AL MOMENTO LE PRESENTAZIONI SONO SOSPESE, SIAMO DISPONIBILI IN VIDEO

simona 3475438201

gianni 348 602 0658

 

DICONO...BENE DELLO STRADIARIO!

 

STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
"Genova è così: ci sono posti che dici: ma o belìn.
Prima hai sentito (e visto) la vecchia con cane e stampella dire alla ragazza riccioluta della libreria L'albero delle lettere: 'Genova è una città morta. Lo era vent'anni fa e lo è adesso.' Le parole le biascica nelle gengive. Non solo è vecchia. È anche sporca: non puzza ma è sporca. Sporca dentro. Chissà quando ha fatto, l'ultima volta, l'amore."
"Stradiario genovese - Un libro che non tira dritto attraverso una città che non ti aspetti" scritto da e edito da Pentàgora è in realtà un libro che non ti aspetti attraverso una città per chi non tira dritto.
Da tempo non mi capitava tra le mani un libro così. Così come? Leggetelo e capirete finalmente cosa si intende per scrittura libera, indipendente, svincolata da luoghi comuni, preconcetti, pregiudizi; ma soprattutto libera dall'asfissiante politicamente corretto.
"Stradiario genovese" è il racconto irriverente e ribelle di Genova, delle sue vie, vite e verità; è una mappa mentale e al tempo stesso reale di un'antica città di porto che sa sì di salsedine, tramontana e focaccia appena sfornata ma anche di piscio, di cui i vicoli sono intrisi, e di sesso, quello delle prostitute e dei loro clienti che affollano i bassi; è un flusso narrativo in cui l'autore per mezzo delle parole dà voce ai pensieri, ai ricordi e alle emozioni che Zena è in grado di trasmettere solo a chi a Zena è nato, cresciuto e ha amato.
"Stradiario genovese" è una passeggiata a piedi - ora lenta, ora incalzante - tra i vicoli, quelli che percorri tutti i giorni ma che scopri per la prima volta attraverso le parole di Gianni Priano e le illustrazioni di Simona Ugolotti.
"Stradiario genovese" non è uno stradario, ma un diario molto strano, stracarico, straripante e straordinario.
I personaggi presentati, per lo più gli ultimi della società, sono descritti così come sono davvero, senza filtri edulcoranti e questo permette di orientarsi tra le pagine e tra le vie di una città ingarbugliata e tosta, come tosti sono i suoi abitanti.
Leggi Priano, osservi Ugolotti e non puoi non pensare a quel cantautore, principe libero, che rese celebre Via del Campo e diede un volto alla puttana con gli occhi grandi color di foglia che se di amarla ti vien la voglia basta prenderla per la mano.

STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
ALLA PRESENTAZIONE CHE È STATA FESTA!

Una presentazione che è stata anche festa!
E la foto davvero non rende: in via Sant'Agnese c'era gente dappertutto, per strada e dentro l'osteria t/Terra. Gente contenta, tra musica, vino/chinotto, focaccia, cuculli, firmacopie da tendinite su 50 libri e più.
Non una riga sui giornali... eppure!
Hanno fatto tanto loro: Simona Ugolotti e Gianni Priano, strana ma vincente coppia messa insieme dall'ineffabile Alessandro Marenco (ma come l'avrà pensata??).
E così ha debuttato lo
STRADIARIO GENOVESE: la Genova che non ti aspetti, letta rasoterra e ad altezza persone, gli unici veri monumenti - a volte sono tentato di pensare - che meriterebbero la dignità di una guida; tra osterie, botteghe, bordelli, ricordi letterari, microstorie di un'umanità che passa senza fare troppi danni, tracce di una città che (ma chi l'avrebbe detto?!) ha una rive gauche fermentosa, fibrillante.
E poi... ma ne parliamo delle presentazioni? Quanto troppo spesso ingessate, manierate, cerebrali, celebratorie... NOIOSE! e magari ci chiediamo pure perché ci vanno 4-gatti-4, ordinatamente seduti come dei quattro e di giovani neanche l'ombra!
Beh, ci sono altri modi: ieri ne è stato messo in vita uno, coinvolgente.

Pentagora

STRADE STORTE PER CHI NON TIRA DRITTO.

Per quelli di Voltri nati, più o meno, prima
della fine degli anni Settanta la Grande Genova voluta da Benito Mussolini è un' astrazione. A Ponente, per esempio, ci sono Voltri, Palmaro, Pra, Pegli, Sestri, Cornigliano, Sampierdarena e, alla fine, più o meno dopo il quartiere di Di Negro, comincia Genova. Ogni ex Comune parla una lingua che con la lingua genovese strictu sensu c' entra eccome: ma non completamente. A seconda che tu vada a Voltri, a Sestri o alla foce del Bisagno la cadenza cambia, le vocali (nel giro di pochi chilometri e a volte di poche centinaia di metri) si allargano o si stringono. Questo vale, ovviamente, per chi ancora parla le lingue del posto dette, superficialmente, "dialetti". Cosa sia un dialetto lo spiega bene un signore di grande cultura quando afferma: "Il dialetto? Una lingua senza esercito né passaporto".

Nel prossimo libro di Ugolotti (ai disegni) e Priano  (ai testi) si parla delle strade di Utri e di Zena appena un pochino (ma proprio pochino pochino) in utrìn e zeneixe ma molto, in italiano. Delle strade e dei loro muri, asfalti, botteghe, bar e ostaje de n' otta. E moltissimo si ciancia di orti, mari,spiagge, bagasce, bagasci, serve, avvocati ricattatori, ubriachi, poeti, tirchi da fare impressione, assassini, ladri, manigoldi, barudda, immigrati piemontesi di Ovada, Molare e dintorni. E di calabresi. E di gatti, cani, sangui, vini, fascistoni, fascistelli, antifascisti dell'ultima ora, della penultima, della terzultima e di prima che il fascismo spuntasse. E di rossi. E di beghini, beghine e miracoli. E di torrenti. E di amici.
Quel che leggerete è vero, se c'è un vero. Se non c' è allora non è vero ma finto. STRADIARIO GENOVESE, lo so già, vi risulterà gradito. Perché è pettegolo. Come voi e come me. Pigro, incazzato, ruffiano, sfrontato, poetico, semplice, emozionato: come siamo tutti, voi e io.
È un libro fatto di storie, non di teorie. Le teorie qui compaiono solo -e di rado- quando sembrano storie.

GIANNI

STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti

Per me la prima volta che esce un libro con le mie illustrazioni,  sono stata travolta dalle parole di Gianni, che subito ti fanno inciampare, ma poi si rivelano, crude e comprensive ma poi inciampi di nuovo, tra i sassi di strade a me sconosciute oppure stra-vissute, strade che ho consumato a piedi e con gli occhi. Mi è capitato di scoprire o di riconoscere.

Ad ogni capitolo non sai mai se ti inoltrerai nella storia d'Italia, di Genova,  di un garzone o del nonno di Gianni...oppure casualmente anche nella mia storia...uno STRADIARIO!

Per me immagini potenti che ho espresso con tutta me stessa, applicandomi con impegno e rispetto...senza mai perdere l'ironia e la giocosità che la vita, anche quando è dura, ci dona.

Ho disegnato una enorme UGO-MAPS che potrete toccare e vedere solo durante le presentazioni.

Affinché  questo libro possa esistere dal pensiero alla carta c'è un mondo da ringraziare, un mondo  di persone che come api o formichine si sono applicate.

Tutte queste persone le potete conoscere leggendo il libro.  venendo alle presentazioni, proponendo incontri o semplicemente incontrandoci per la via, e visto che il caso molto probabilmente non esiste questo accadrà....e il tutto parte da Largo Alla Cantadina

Se poi entrate nel mondo di Pentagora potete anche chiaccherare con noi.

Se gradite organizzare una presentazione a casa vostra chiamate Simona al 3475438201 (se non vi risponde  mandate un piccolo sms oppure meglio se scrivete simonaugolotti@gmail.com)

Per le librerie noi possiamo essere presenti se lo gradite, ma sicuramente dovete contattare Pentagora per gli accordi commerciali e intanto scoprite il prezioso catalogo

SIMONA

Sembra una mappa dei pirati, di quelle che da bambino hai sempre ammirato all'interno di un romanzo d'avventura e che hai sempre sognato di possedere per calarti nei panni di un capitano di vascello e andare finalmente alla ricerca del tesoro.
E invece questa è una #ugolmaps: la cartina di Genova, realizzata a mano da - artista di strada, contadina e allevatrice di galline in compagnia di asini, oggi cantautrice e illustratrice - che insieme a Annalisa Diani gestisce , una vera e propria galleria d'arte on the road nel cuore di Zena.
Dopo aver letto "Stradiario genovese - Un libro per chi non tira dritto attraverso una città che non ti aspetti" [EdizioniPentagora, a cura di Gianni Priano e Simona Ugolotti
Simona ed io ci siamo conosciute dal vivo.
Ho avuto così il piacere di incontrarla nel suo laboratorio - un posto meraviglioso, affascinante e suggestivo, come tutti i laboratori d'arte - ad un passo da piazza San Pancrazio a Genova.
Chi è curioso di incontrarla, per rimanere affascinato come lo sono rimasta io; ammirare e acquistare le sue opere la potete trovare in Largo la Cantadina a Genova. Un luogo che esiste solo sulla #ugolmaps. Sui vostri telefoni dovete cercare il punto di incontro tra Via San Siro, Via di Fossatello e Via San Luca; ma solo al venerdì dalle 15 alle 19 e al sabato dalle 10 alle 19.
Buona avventura!

 

alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno
alcune illustrazioni all'interno

alcune illustrazioni all'interno

STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti
STRADIARIO GENOVESE Itinerari per chi non tira diritto attraverso una città che non ti aspetti

PRESENTAZIONI SOSPESE MA ORA IN PROCINTO DI RIORGANIZZARE NUOVE DATE

presentazioni passate bene------------------------------

CALENDARIO  STRADIARIO autunno/inverno 2019

NOVEMBRE

  • 8  Novembre  Venerdi ore 17,30. Mondadori, Via Sestri. Genova Sestri P.
  • 29 VENERDÌ  AL GRIMALDELLO in via della Maddalena intorno alle19

DICEMBRE

  • 1 dicembre DOMENICA "circolo combattenti Montegrappa poco dopo il pranzo sociale ANNULLATA CAUSA MALTEMPO!
  • 8 domenica, Natale Expo Rossiglione

GENNAIO 2020

  •  Sabato 11 Gennaio Coop di Ovada

 

  • CALENDARIO  STRADIARIO -estate-2019
  •    LUGLIO 2019

  •  8 Luglio 2019 esce il libro acquistabile dal sito di Pentagora
  • 18 giovedì Luglio  dalle 18 nella Trattoria specializzata in vini importanti di t/Terra al Carmine GE  faremo la festa con la prima presentazione

AGOSTO

  • 10 sabato agosto BIBLIOTECA OVADA TAGLIOLO (dettagli da definire)
  • 18 Agosto a Busalla in casa di Daniela Bagnasco (dettagli da definire)
  • 30 Agosto  Venerdì ore 19 presentazione alla libreria IL CIBRARIO di Acqui Terme

  SETTEMBRE 2019

  • 7 Sabato Settembre presentazione alla libreria IL CIBRARIO di Acqui Terme ore 18,30
  • 14 Sabato Settembre presentazione alla Biblioteca Marcello Venturi di Molare
  • circolo combattenti montegrappa genova (dettagli da definire)
  • libreria bookoschi piazza Untoria genova centrostorico (dettagli da definire)

OTTOBRE 2019

  • 3 ottobre Bookowski Giovedì 3 ottobre  dalle ore 19:00 alle 22:00
    in Vico Valoria 40 R, 16123 Genova...un libro per chi non tira dritto e fa un passo a sentire, la voce, letture, l'ukulele, dalla libreria più bella che ci sia!
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: